Menù
Prenota
Prenota Chiamaci

Ti richiamiamo gratis

Inserisci il tuo numero per essere richiamato

Acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi della legge 196/2003 Italiana *

Compila tutti i campi obbligatori (*)
Messaggio inviato con successo
Invio...
Chiamatemi

Prenota Oline

Arrivo
21
giugno 2018
21-6-2018
Partenza
22
giugno 2018
22-6-2018
Oppure chiamaci
Ita
Cultura

I segreti del gotico a Siena

Home > News > I segreti del gotico a Siena
Postata il: 12 dicembre 2014

Quali sono le peculiarità delle chiese senesi? Per quali ragioni lo stile gotico si sviluppò maggiormente proprio qui? Per saperne di più sugli elementi che legano l’architettura delle cattedrali agli eventi storici suggeriamo una serie di incontri settimanali in programma ogni sabato fino all’8 marzo.

Si tratta di approfondimenti a cura dell’Associazione Archeosofica che esplorano i significati nascosti nello stile architettonico delle chiese, un itinerario affascinante che sarà utile per osservare con un nuovo sguardo questi maestosi monumenti costruiti dall’uomo. Il Duomo di Siena, nel cuore della città, è il punto di partenza di un ideale percorso artistico dedicato all’unicità dello stile decorativo nato nel Duecento.

L’architettura gotica, infatti, raggiunse l’apice del suo sviluppo in Italia a cavallo tra il XIII e il XIV secolo ed è simboleggiata dalle cattedrali di Siena, Firenze e Orvieto; tuttavia l’arte senese fu fortemente influenzata dalla personalità di Duccio di Buoninsegna, autore di capolavori come la più antica vetrata policroma istoriata oggi esposta nel Museo dell’Opera del Duomo. Nella sua bottega si formò un ro maestro che ha segnato il Trecento, Simone Martini, che ha dato un contributo importante al gotico senese, come dimostrato dalla Maestà presente nella Sala del Mappamondo del Palazzo Pubblico.

I fratelli Pietro e Ambrogio Lorenzetti, successivamente, riescono a rinnovare la pittura coniugando stile gotico e costruzione volumetrica in modo inedito; da non perdere il ciclo di affreschi allegorici conservati nel Palazzo Pubblico, la prova della grandezza di Siena nella prima metà del XIV secolo.

La città era molto ricca e fu l’avvento dei comuni a far fiorire quelle opere che oggi osserviamo a bocca aperta. Gli incontri dell’Associazione, a ingresso libero, verteranno su temi quali “I gioielli di pietra”, o “Unire cielo e terra, le fasi costruttive del tempio”, per informazioni è possibile contattare il numero 3661897344 o mandare una email a info.siena@boxletter.net, la sede degli incontri è in via Banchi di Sopra 72.

Scegli come prenotare

Scopri perché prenotare su questo sito conviene
Prenotare su questo sito conviene
4 motivi per scegliere il nostro relais
Parcheggio Gratuito

Un vantaggio che nessun altro può vantare in centro a Siena!

Welcome Drink
Wi-Fi Gratis
Prezzo più basso garantito

Solo prenotando direttamente dal sito hai la tariffa più conveniente.