Le prossime mostre in programma a Siena: guida agli eventi

Posted on: aprile 30th, 2017 by Hotel Ravizza in: - No Comments

L’arte a Siena riveste un ruolo fondamentale, come testimoniato dagli artisti che qui hanno creato i propri capolavori in epoche storiche molto differenti, dal medioevo al Rinascimento, dalle correnti artistiche del XIX secolo fino al Novecento e all’era contemporanea.

Siena, in altre parole, continua a essere una fonte d’ispirazione per chi fa arte e un luogo ideale per ospitare mostre, grazie ai suoi musei, alle gallerie e ad altri spazi suggestivi allestiti per occasioni speciali.

Da maggio a ottobre sono in programma molte mostre in città, perciò abbiamo preparato un’agile guida a tutti gli eventi principali, suddivisi in base alla location.
Ai Magazzini del Sale (situati all’interno di Palazzo Pubblico) è possibile visitare, fino al 7 maggio, Dipinti/Paintings, un’antologica di Carlo Semplici che include più di un centinaio di opere dell’artista senese tra dipinti, oli, tavole e disegni.

Le prossime mostre in programma a Siena: guida agli eventi

La kermesse ArteSiena è un punto d’incontro fra artisti e progetti estremamente differenti, una sorta di ponte fra la città del Palio e il resto del mondo, attraverso opere come le 80 creazioni di RiartEco 2017 (aperta dal 4 al 10 maggio), realizzate esclusivamente con materiali di scarto.
Questa mostra è itinerante e con questa edizione affronterà il tema della natura e degli stili di vita sostenibili, con l’intento di produrre meno rifiuti e innescare un cambiamento nel modo di pensare un’opera d’arte.

Tutte le mostre di ArteSiena saranno allestite a Palazzo Patrizi, in Via di Città 75, un luogo importante per la città che ospita peraltro anche l’Accademia degli Intronati.

Siena Accademia Intronati

Dal 20 maggio al 4 giugno saranno esposte 17 opere, una per ogni Contrada, ispirate alle costellazioni. Il progetto, chiamato 17x17x17 – Siena la città delle stelle, è ispirato al libro dell’architetto Mario Tassoni e si pone l’obiettivo di raccontare il mito della città ricostruendo la sua parte invisibile.

I lavori del pittore senese Alessandro Grazi saranno in mostra dal 9 al 25 giugno: la collezione, presentata con il titolo Delizia istintiva, è connotata dalla scelta di una frase o una parola per ogni opera che spiega il pensiero dell’autore.
L’evento successivo di ArteSiena è l’allestimento Cattedrali, Cavalli e Cavalieri dell’artista Carlo Sassi, visitabile dal 28 giugno al 23 luglio, una serie di opere che spaziano da quadri a sculture, dal disegno alle fusioni in bronzo e metalli preziosi, dai bassorilievi in ceramica invetriata alle incisioni e acqueforti.

La mostra dedicata a Cesare Olmastroni, in programma dal 28 luglio al 20 agosto, è un tributo al pittore senese recentemente scomparso, il quale si definiva un “artigiano del pennello”; in ricordo di Olmastroni sarà esposta una selezione dei quadri più rappresentativi del suo stile.

Dal 24 agosto al 4 settembre ArteSiena ospiterà Fabio Mazzieri con In avvicinamento, una collezione di 24 tele ispirate alle Metamorfosi del poeta latino Ovidio e realizzate tra il 1970 e il 2017.

L’ultima mostra estiva sarà sul tema dei viaggi via mare, raccontati dalle opere di Laura Tondi e realizzati con tecniche miste (olii, pastelli a cera e a olio, acrilici, matite e pigmenti). Le opere saranno esposte dal 9 al 20 settembre e sarà possibile partecipare a un laboratorio di incisione allestito da Laura Tondi nello stesso periodo.

Groenlandia: la terra dell’infinito silenzio blu è il titolo della mostra di acquerelli di Inge Lise Rasmussen che chiuderà la rassegna di ArteSiena ed è prevista dal 22 settembre al 3 ottobre, un percorso evocativo nell’isola più grande del mondo attraverso le sfumature di blu che raffigurano una terra maestosa, dal fascino imponente.

Simone Martini Maestà

La Maestà di Simone Martini

A Siena non può certo mancare un evento legato alla sua storia: per questo, dal 15 giugno al 15 settembre, sarà possibile visitare una mostra che raccoglie il meglio dell’arte senese fra il Duecento e il Quattrocento, spaziando da Duccio a Giovanni Pisano, dai Lorenzetti a Simone Martini, da Jacopo della Quercia fino al Sassetta e a Francesco di Giorgio.
Alcune delle 80 opere esposte non sono mai state presentate prima e la mostra sarà allestita all’interno dei Magazzini del Sale, un buon motivo per esplorare il centro storico senza fretta e ammirare capolavori altrimenti non accessibili al pubblico.

Avete già scelto a quali eventi partecipare? Prenotate il viaggio e preparatevi a una vacanza nel segno dell’arte e dei paesaggi straordinari.

lascia un commento

arrivo
partenza
persone
camere
Chiama
Prenota