Menù
Prenota
Prenota Chiamaci

Ti richiamiamo gratis

Inserisci il tuo numero per essere richiamato

Acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi della legge 196/2003 Italiana *

Compila tutti i campi obbligatori (*)
Messaggio inviato con successo
Invio...
Chiamatemi

Prenota Oline

Arrivo
29
novembre 2020
29-11-2020
Partenza
30
novembre 2020
30-11-2020
Oppure chiamaci
Ita
Cultura

Contrada della Selva, storia e curiosità da conoscere

Home > News > Contrada della Selva, storia e curiosità da conoscere
Postata il: 17 Dicembre 2019

La Contrada della Selva è una delle diciassette che compongono la città di Siena. Difficile risalire alla data esatta in cui sono nate le contrade senesi ma, ripercorrendo le tappe dell’evoluzione amministrativa del territorio in cui sorge la Contrada della Selva, si può far risalire la sua origine intorno all’anno mille. In questo articolo scopriamo tutto quello che c’è da sapere sulla contrada dei cacciatori: origine, storia e aneddoti curiosi che non tutti conoscono.

Le origini della Contrada della Selva

Credits: William Domenichini [CC BY-SA 3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/)]

Ispirati dal motto “Prima selva in campo”, furono i cacciatori a dare vita alla Contrada della Selva. Da qui, l’esercito senese prelevata i migliori arcieri: così si spiega il suo diritto ad aprire e chiudere il corteo che precedeva le quattrocentesche cacce ai tori e, ovviamente, il suo emblema. Lo stemma della Contrada della Selva è infatti un rinoceronte ai piedi di una quercia con arnesi da caccia, sormontata da un radioso sole dorato su campo azzurro; la lettera “U” che domina lo stemma è un riferimento a Umberto I, re d’Italia alla fine dell’Ottocento. I suoi colori sono l’arancione e il verde con dettagli bianchi ed è la Contrada che simboleggia la potenza.

Ha oggi sede in Piazzetta della Selva e la sua chiesa è quella di San Sebastiano, risalente al Cinquecento. Il suo territorio è quello a ridosso di Piazza del Campo e si estende fino al Complesso museale di Santa Maria della Scala: strade strette, a densità abitativa e pochi negozi rendono il territorio ancora oggi poco contaminato dai flussi turistici.

La Contrada della Selva e il Palio

Credits foto da video: LoggeIn Diretta https://youtu.be/eXQqSlW0l_Y

La Contrada della Selva ha collezionato 39 vittorie ufficiali, l’ultima delle quali è proprio quella del 16 Agosto 2019.

Nonostante oggi non abbia rivali dirette, fu protagonista di un episodio molto cruento. Durante il palio del 16 Agosto 1919, il fantino della Selva provocò in modo molto aggressivo il fantino della Tartuca, il blasonato Bubbolo; una volta terminata la corsa, i due diedero inizio a una rissa che coinvolse molti contradaioli di entrambe le fazioni. Squalificati i due fantini dalla corsa, i dissapori non si placarono e una nuova rissa nel territorio della Selva terminò con una coltellata al fantino Bubbolo che rimase in gravi condizioni per settimane. Quell’anno la Contrada della Selva vinse il Palio, davanti alla Tartuca, ma dal 1919 dovettero passare ben trentaquattro anni prima che i selvaioli ritrovassero un successo.

Credits: BellaEatsBooks https://flic.kr/p/8NRXME

Oggi non ha contrade nemiche ma, tra Settecento e Novecento, Selva e Pantera furono in diretta competizione per questioni territoriali: si tratta infatti di Contrade confinanti che ebbero scontri anche piuttosto accesi, che i contradaioli più anziani ancora ricordano.

Sito ufficiale della Contrada della Selva: www.contradadellaselva.it

0Comments

    Leave a Comment

    Scegli come prenotare

    Scopri perché prenotare su questo sito conviene
    Prenotare su questo sito conviene
    4 motivi per scegliere il nostro relais
    Parcheggio Gratuito

    Un vantaggio che nessun altro può vantare in centro a Siena!

    Welcome Drink
    Wi-Fi Gratis
    Prezzo più basso garantito

    Solo prenotando direttamente dal sito hai la tariffa più conveniente.