Menù
Prenota
Prenota Chiamaci

Ti richiamiamo gratis

Inserisci il tuo numero per essere richiamato

Acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi della legge 196/2003 Italiana *

Compila tutti i campi obbligatori (*)
Messaggio inviato con successo
Invio...
Chiamatemi

Prenota Oline

Arrivo
2
giugno 2020
2-6-2020
Partenza
3
giugno 2020
3-6-2020
Oppure chiamaci
Ita
Eventi

Siena nominata Capitale Italiana della Cultura per il 2015

Home > News > Siena nominata Capitale Italiana della Cultura per il 2015
Postata il: 22 Aprile 2015

Il 2015 è il primo anno in cui viene istituito il riconoscimento di Capitale della Cultura, merito della vittoria di Matera in qualità di Capitale Europea della Cultura nel 2019.
D’ora in poi, ogni anno una località italiana potrà fregiarsi del titolo e lanciare una serie di iniziative per promuoversi a livello turistico e consolidare l’unicità del patrimonio artistico, naturale e storico del Bel Paese.

La città del Palio è stata scelta come Capitale Italiana della Cultura assieme ad re 4, nello specifico Cagliari, Lecce, Perugia e Ravenna. Celebriamo con entusiasmo la sfida di rappresentare la cultura italiana nel mondo e scopriamo insieme in cosa consiste il progetto presentato da Siena.

Il tema è quello della rinascita culturale e si ispira a ciò che è avvenuto in città dopo il 1348, quando la peste uccise metà della popolazione; fu in quel momento che si incominciò a percepire lo spazio pubblico in modo nuovo ponendo le basi per il Rinascimento.

Ecco i motivi per venire a Siena, Capitale Italiana della Cultura per il 2015:

I capolavori restaurati di Ambrogio Lorenzetti: in onore del Maestro del Trecento saranno esposte al Santa Maria della Scala opere come il Polittico di San Pietro in Castelvecchio, il Redentore Benedicente dal Museo Diocesano di Siena e la Maestà, oggi conservata al Museo di Belle Arti di Budapest.

La street art di Clet Abraham nelle strade di Siena: il legame fra tradizione e modernità è simboleggiato dalle performance che Clet Abraham eseguirà sulla facciata di Palazzo Pubblico e nelle aree suburbane, dove è prevista la realizzazione del Buongoverno di Lorenzetti in veste contemporanea.
In re parole, writers, artisti di strada e residenti collaboreranno per fare di Siena una città all’avanguardia per la street art, il fenomeno più interessante degli ultimi anni.

Il centenario della nascita di Alberto Burri: l’obiettivo è celebrare il grande pittore, nato nel 1915, attraverso alcune opere di proprietà di Cesare Brandi, che fu un grande collezionista senese e rappresenta perciò l’occasione per divulgare i capolavori di Burri e di ri autori del Novecento fra cui Giorgio Morandi, Renato Guttuso, Giacomo Manzù e Filippo De Pisis.

I 700 anni della Maestà di Simone Martini: è previsto un nuovo percorso di visita per il Museo Civico, al fine di valorizzare la Maestà di Simone Martini, uno degli affreschi più prestigiosi del XIV secolo.

Pellegrinaggio sulla Via Francigena per il Giubileo: in vista del Giubileo straordinario partirà l’itinerario sulla Via Francigena il 1° dicembre, festa del Santo Patrono, per raggiungere Roma una settimana dopo.
Oggi Siena è anche una meta ricercata da chi ama il turismo ecosostenibile e preferisce viaggiare a piedi ed esplorare il territorio senza fretta.

Il centro storico sarà anche lo scenario di nuovi festival di danza, musica e teatro, seguiteci per conoscere i prossimi eventi dedicati all’arte, alla storia e alla cultura di Siena.

0Comments

    Leave a Comment

    Scegli come prenotare

    Scopri perché prenotare su questo sito conviene
    Prenotare su questo sito conviene
    4 motivi per scegliere il nostro relais
    Parcheggio Gratuito

    Un vantaggio che nessun altro può vantare in centro a Siena!

    Welcome Drink
    Wi-Fi Gratis
    Prezzo più basso garantito

    Solo prenotando direttamente dal sito hai la tariffa più conveniente.